Budapest…la Parigi dell’est.

Ciao a tutti amici celiaci,
finalmente dopo un po’ di pausa ci siamo avventurati in un’altra esperienza “senza glutine”.
Budapest è sempre stata nella mia lista dei “posti da visitare” e finalmente sono riuscita ad organizzarmi. Non sapevo sinceramente cosa aspettarmi da questa città, ma devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa. La città è davvero molto grande, ma in 3 o 4 giorni si riescono a visitare le principali attrazioni soprattutto se ci si muove con i mezzi. Inizialmente noi ci siamo spostati a piedi ma essendo una grande città è abbastanza faticoso coprire quelle grandi distanze; perciò abbiamo poi optato per un abbonamento giornaliero dei mezzi in modo da poterci spostare in tutta tranquillità.

Hello Hungary - Budapest senza glutine

Budapest è una città che si può visitare tutto l’anno, certo sarebbe meglio evitare il freddo invernale (da dicembre a febbraio) e il super caldo estivo. Io sono andata a fine novembre e devo dire che alcuni giorni sono stati abbastanza freddi (anche se pensavo peggio)! Credo comunque che sia un buon periodo soprattutto per l’atmosfera natalizia e per i tantissimi mercatini di natale che riempiono la città. Per non parlare poi della fantastica sensazione di stare in una piscina termale con acqua a 38° mentre fuori dall’acqua fa 4°. Assolutamente da provare!

Ora come sempre, passiamo a noi…

Dove mangiare a Budapest senza glutine?



La prima cosa che vi devo dire è di fare attenzione ai giorni di chiusura. La maggior parte dei forni e pasticcerie sono chiusi di domenica e il sabato chiudono abbastanza presto. Quindi cercate di organizzarvi anche in base a questo.

Il primo locale che vi consiglio è Drop Glutenfree Restaurant, un locale molto carino e accogliente, sempre aperto, dove potreste fare colazione, pranzo o cena. Il menu non è molto ampio, però ci sono diverse cose da provare! Io ci sono andata due volte a cena e mi sono trovata benissimo.
Queste sono le cose che ho ordinato.

Che ne dite di una gustosa colazione senza glutine?

Un posto assolutamente da provare è Manioka, una bakery, completamente senza glutine, dove si possono fare delle gustose colazioni. La proprietaria è stata molto carina e gentile, ci ha anche consigliato cosa prendere perchè era stato appena sfornato. Cappuccino davvero buono e strudel di mele fantastico!

Ho preso anche dei grissini al sesamo che ho sgranocchiato durante la giornata.

Pensate di avere bisogno di piatti senza glutine take away?

KÖLES - A Reform Konyha - Budapest senza glutineUn locale che mi è stato davvero molto utile durante il soggiorno a Budapest è Koles. Non fatevi troppe aspettative perchè non è un ristorante o un bistro. Koles è una specie di tavola calda, completamente senza glutine. Mi è stata utile perchè oltre a poter mangiare lì, si possono prendere dei piatti take away e mangiare dove si vuole!  Le ragazze sono state molto carine e ogni volta mi spiegavano i piatti del giorno (visto che le etichette erano in ungherese). Si può trovare un po’ di tutto, piatti vegetariani o di carne, zuppe e dolci! Questi sono alcuni esempi:

Come potete notare gli impiattamenti non sono da ristorante stellato 😂 ma mi hanno salvato pranzi e cene! ✌️



Per finire non potete perdervi il fantastico Free Glutenmentes Pekseg. In città ce ne sono due, uno a Pest e uno a Buda… io vi consiglio quello di Pest perchè è più grande e fornito. Anche questo è un forno completamente senza glutine e lattosio dove potrete trovare pane, dolci, pizza, saccottini e i fantastici Cheese Stick… non perdeteveli!
Se invece andate a pranzo potrete trovare anche delle zuppe o piatti caldi, che cambiamo giornalmente.

Se siete fortunati e capitate nel periodo del Kurtoskalacs Festival da Free potrete trovare i tipici Kurtoskalacs senza glutine!

Questi locali di cui vi ho appena parlato ve li consiglio perchè ci sono andata personalmente! Girovagando su internet, però ho trovato anche altri posti, che per un motivo o l’altro non sono riuscita a provare!

Il primo è Totó konyhája, un locale 100% senza glutine che si trova a Buda, che però ho trovato chiuso il giorno che ho visitato quella zona della città.

Il secondo è NoGlu, una pasticceria che si trova sempre nella zona di Buda. Questa però non mi ha molto convinto perchè nonostante il nome non era 100% senza glutine. C’era soltanto una zona dedicata al senza glutine, ma non mi sono fidata per via di possibili contaminazioni!

Infine un altro locale che non sono riuscita a provare per motivi di tempistica è Glutenò, un bar dove potrete fare colazione o trovare panini e snack da mangiare durante la visita della città!

Insomma qualcosa da mangiare a Budapest senza glutine l’abbiamo trovato!

Per ora direi che tutto…a presto!

Szia! 😊